Olympic Dam : una miniera di risorse a Roxby Downs

Se un’anno fa mi avessero detto che avrei lavorato a Roxby Downs, una cittá circondata dal deserto nel centro dell’Australia, difficilmente ci avrei creduto. Una serie di coincidenze mi ha invece portato qui.

Il trasferimento in Australia

A Gennaio, dopo aver girato per qualche anno, mi sono trasferito ad Adelaide per avvicinarmi alla mia ragazza australiana. La mia idea iniziale era quella di lavorare nella ristorazione e inizialmente il mio piano sembrava concretizzarsi, così come lo avevo pensato. Trovare lavoro ad Adelaide è infatti relativamente semplice e così dopo qualche settimana dal mio arrivo ero già stato assunto in un ristorante e avevo trovato una casa dove poter vivere con la mia fidanzata. L’esperienza è stata molto positiva fino a che il Coronavirus non ha limitato l’attività dei ristoranti. Essendo l’ultimo arrivato mi sono  presto trovato senza lavoro e quindi senza entrate economiche.

Cercare un lavoro durante la pandemia

Con i ristoranti chiusi e molti lavoratori a spasso, trovare un altro lavoro non è stato per nulla semplice. Chi infatti lavorava nella ristorazione, si è riversato in altri settori, rendendo il mercato lavorativo piuttosto saturo. Per qualche mese le possibilità sono state poche e salvo qualche settimana di lavoro nell’edilizia non c’è stato verso di trovare un’occupazione. La situazione era abbastanza preoccupante.

La possibilità di lavorare a Roxby Downs

Parlando con degli amici, di quanto fosse difficile trovare un lavoro, mi presentarono una suggestione. Molto di loro avevano infatti lavorato per periodi più o meno continuativi all’Olympic Dam, la miniera di Uranio più grande del mondo, situata a Roxby Downs.
Le miniere sono uno dei business più redditizi per l’Australia e attraggono molti lavoratori per le condizioni economiche favorevoli a loro proposte. Le miniere sono sempre in cerca di lavoratori e specialmente durante i periodi di “shut down”  dovuto alla manutenxione, sono alla ricerca di personale. La società che gestisce la miniera, ha infatti preso seriamente la tematica del Coronavirus e effettua, in modo estensivo, un processo di sanificazione dei siti minerari e del villaggio dei propri lavoratori. Lo scoppio di una pandemia nei pressi della miniera potrebbe infatti causare perdite economiche devastanti.

Villaggio lavoratori olympic dam Roxby Downs
Il villaggio dei lavoratori della Olympic Dam

L’Olympic Dam

Come giá detto, l’Olympic Damé uno dei siti minerari più grandi del mondo e si trova circa a 560 kilometri di distanza da Adelaide. Ci troviamo nell’Australia meridionale e nei pressi della miniera si trova una cittadina chiamata Roxby Downs . Con una popolazione di circa 4000 abitanti  questa cittadina è stata interamente costruita per i minatori che ogni giorno si recano a lavorare  all’Olympic Dam .
Il sito, oltre a essere considerato il deposito di uranio più grande del mondo, presenta altre risorse come rame , oro e argento .
Il proprietario della maniera è BHP Billiton una azienda anglo-australiana che possiede miniere in tutto il mondo.

Il mio lavoro a Roxby Downs

Una volta candidatomi per un lavoro all’Olympic Dam, non sapevo essatamente che tipo di occupazione mi aspettasse. Fatto sta che dopo I collocqui decisi comunque di accettare. La situazione attuale non permetteva infatti di essere troppo schizzinosi e l’esperienza sembrava intrigante. Ben presto appresi che avrei lavorato all’interno del villaggio della miniera dove i lavoratori sostano durante il loro periodo lavorativo . Le persone che vivono nel villaggio sono in maggioranza dipendenti della BHP di Adelaide e che vengono a lavorare a Roxby Downs. I periodi lavorativi in miniera sono solitamente dalle due alle quattro settimane . Arrivato sul posto realizzai che sarei stato uno dei sanificatori del villaggio.

La vita a Roxby Downs

Raggiungere la miniera é oggettivamente scomodo a livello logistico. Per ovviare a queste difficoltá la compagnia ha organizzato un servizio di aerei e pullman per collegare Roxby Downs ad Adelaide.
Per chi ha la fortuna di prendere l’aereo, il viaggio é abbastanza breve. In meno di un’ora di volo si atterra direttamente dentro il villaggio. A causa del Coronavirus, non ho potuto avere questa fortuna. Per raggiungere il villaggio ho dovuto quindi attraversare il deserto per un totale di ben 7 ore di viaggio in pullman.

In ogni caso, non tutti i dipendenti della miniera scelgono di fare I pendolari. Alcune persone che lavorano in miniera vivono infatti con le rispettive famiglie a Roxby Down. In cittá sono  presenti tutti i servizi incluse scuole, supermercati e centri medici. Chi lavora qui puó quindi garantire una vita tranquilla alla propria famiglia senza dover avere a che fare con grandi periodi di assenza. La cittá pur essendo circondata dal deserto é comunque vivibile. Essendo nella parte rurale dell’Australia, inoltre non é troppo raro incontrare diversi tipologie di animali come canguri , serpenti e uccelli di diversi colori .

deserto Roxby downs
Il deserto intorno a Roxby Downs

Per quanto riguarda il villaggio che serve la miniera, questo ospita circa 2500 persone. Ognuno ha la propria stanza dotata di tutti i comforts e bagno privato . Nel cuore del villaggio è presente la sala da pranzo e la cucina  dove addetti preparano colazione pranzo e cena per i minatori 24 ore al giorno. Sono anche presenti palestra per tenersi in forma e una piscina per rinfrescarsi durante le giornate più calde. Le temperature sono varie a seconda della stagione ed in estate superano i 40 gradi durante il giorno anche se in  inverno scendono sotto lo zero durante la notte.

Il lavoro all’Olympic Dam

I turni di lavoro sono di circa 11 ore al giorno con persone che lavorano anche durante la notte per mantenere l’intera operazione efficiente. Nonostante si pensi che il lavoro in miniera sia un ambiente prevalentemente maschile molte sono le donne che invece hanno deciso di intraprendere una carriera qui all’Olympic Dam . La compagnia sta tentando di promuovere l’inserimento di donne nel gruppo offrendo opportunità di carriera interessanti e ben pagate . Gira voce che scavando abbiano trovato risorse nel terreno per più di 50 anni di lavoro , questo a portato la compagnia ad ingrandire il villaggio e l’aeroporto. Per chi non ha paura di provare un’esperienza diversa, qui a Roxby Downs le possibilitá non mancheranno.

Autori

  • Giramondo per professione e fratello d'arte. Attualmente in Australia. Ama i viaggi e la natura.

Terence De Ambrogi

Giramondo per professione e fratello d'arte. Attualmente in Australia. Ama i viaggi e la natura.

Lascia un commento